• Yoga con Luna

Alimentazione e Yoga: i Principi del Mangiare Consapevole

Aggiornato il: 20 set 2020



Posso perdere peso o rimettermi in forma praticando Yoga?


Questa è una delle domande più frequenti che ricevo dai miei allievi.


Partiamo dal presupposto che ognuno di noi è diverso: ogni corpo ha la sua forma e la sua storia. Ognuno di noi porta con sé un bagaglio di abitudini alimentari e di condizioni di salute differenti, di conseguenza ogni corpo può modificarsi in maniera diversa con la pratica costante dello Yoga.


Ma in cosa consistono esattamente questi cambiamenti?


Dal punto di vista del corpo, lo Yoga ha tantissimi benefici fisici scientifici quali rafforzare le articolazioni, aumentare la mobilità e la flessibilità, stimolare la sana circolazione, drenare i liquidi in eccesso, tonificare i muscoli, migliorare l'equilibrio e la forza... ma di certo non è considerata un'attività aerobica che fa perdere massa grassa.


Innanzitutto ogni pratica che coinvolge corpo, mente e spirito, come lo Yoga, stimola la consapevolezza che queste tre componenti non sono separate, ma sono unite dentro noi. Quando ci si appassiona alla disciplina e la si pratica con costanza, ci si rende conto che il corpo ci ha sempre parlato e inviato segnali, quali tensioni muscolari, affaticamento o cattiva postura, ma spesso e volentieri li abbiamo ignorati per mancanza di attenzione.


Con la pratica dello Yoga, tutte queste percezioni vengono a galla fino a che non si riesce più a fare a meno di continuare a ritagliarsi questo spazio di ascolto delle nostre esigenze e dello stare bene, che per noi diventerà sacro.


Inoltre per entrare in determinate posture, o asana, in maniera più agevole e per sciogliere sempre di più i blocchi fisici, sarà proprio il nostro corpo a chiederci di più. Percepiremo di avere la voglia di vivere in modo sano e di mangiare più leggero per riuscire a praticare in maniera più fluida.


Dal punto di vista della mente, invece, prendendo consapevolezza dei pensieri o del respiro e vivendo la meditazione nella vita quotidiana, ci si rende conto di quando si esagera con il cibo, di cosa ci richiede il corpo o anche se si sta riempendo un vuoto emotivo. La meditazione, o mindfulness, permettono di frenare e di dire: cosa sto facendo? ne ho davvero bisogno?


Infine, celebrando l'unione di corpo mente e spirito si acquisisce autostima, ci si rende conto di essere speciali e unici nella propria perfetta diversità e che va benissimo così come si è nel qui e ora perché siamo parte di un processo. Partendo da qui, si diventa consapevoli del fatto che si può lavorare giorno dopo giorno per diventare la versione migliore di noi stessi.


Il dimagrimento, quindi, è solo un "effetto collaterale" di questa meravigliosa disciplina! :)


Un abbraccio,


Luna

65 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti